Mal di denti causato da carie

Mal di denti o dolore causato dalla carie 

La carie è una vera e propria malattia che colpisce i tessuti duri del dente . Il dente cariato subisce una specie di corrosione scurendosi sempre più a seconda della gravità della carie. Nella fase iniziale essa non provoca alcun fastidio, al massimo una maggiore sensibilità del dente ai cibi/liquidi caldi e freddi oppure eccessivamente dolci o salati.

Col passare del tempo (parliamo di anni), la carie,se non curata o meglio rimossa, comincia a indolenzire sempre più il dente che provocherà al soggetto la sensazione di avere un forte mal di denti e spesso anche cefalea.fasi della carie

Gli acidi che attaccano i denti, li demineralizzano distruggendone i tessuti duri. Praticamente , la carie, corrode il dente fino ad arrivare alla polpa che, ricca di vasi sanguigni e terminazioni nervose, scoperta, tende ad infiammarsi a causa di un qualunque attacco batterico derivato dall’ingerimento di alimenti o bevande.

Fondamentalmente , i denti si cariano perchè soggetti a placca batterica che si deposita quando non si ha una regolare igiene orale. Bisogna lavarsi i denti ogni qual volta si finisce di mangiare, perchè i cibi, soprattutto quelli contenenti zuccheri raffinati, riescono ad intaccare anche la dura superficie dello smalto dentale.

L ‘ utilizzo di dentifrici al fluoro (elemento che rimineralizza i denti) e di collutori anti-batterici, risulta poi fondamentale.

OFFERTE ONLINE !!!!!

Mal di denti e dolore all’inizio della carie

Come abbiamo detto in precedenza, il dolore causato da una carie, non è percepibile inizialmente, ma solo nella fase terminale in cui la polpa si infiamma.

In questo caso, la zona indolenzita è sicuramente quella in cui vi è il dente cariato e la zona adiacente ad essa. Il soggetto affetto da carie avvertirà nevralgie mandibolari e mascellari estese senza neppure avere la capacità di distinguere qual’è il dente dolente.

E’ bene, in questi casi rivolgersi ad un dentista che con strumenti meccanici o manuali, rimuoverà il mal di denti causato della carietessuto corroso otturando la cavità interessata prima che venga intaccata anche la polpa del dente subendo poi danni maggiori a causa dell insorgenza di un ascesso.

Sicuramente, per poter rendere sopportabile il dolore prima di una eventuale rimozione della carie,è consigliabile rivolgersi al proprio medico curante o dentista che vi prescriverà degli antibiotici atti a bloccare per un tempo limitato l’infezione riducendo anche il dolore causato da essa.

Cura e trattamento del dente cariato o rotto 

    mal di denti o dolore dentale

Capita spesso che la carie compaia sul vostro dente, in questo caso il dente comincia a dare fastidio ,si può avvertire maggiore sensibilità, cattivo sapore e dolore.

Può anche essere che un dente cariato non dia all’ inizio problemi, quindi che non si avverte dolore o altri sintomi, in ogni caso il dente deve essere curato altrimenti la carie proseguirà distruggendo il dente e compromettendo la sensibilità del dente.

Anche un dente rotto deve essere curato al più presto, oltre che per un fattore estetico, il dente rotto è soggetto ad infezioni ed eventuali altri problemi che un’infezione può portare.

Quindi in entrambi  i casi, sia che il dente sia cariato, sia che sia rotto bisogna recarsi dal dentista che dopo una visita procederà con il trattamento  per curare il vostro problema.

Le cause che portano alla frattura di un dente sono molteplici, tra queste troviamo il digrignamento dei denti, i traumi dentali, masticazione di qualcosa di duro, ecc, quindi bisogna fare attenzione a questi eventi.
Quando avete uno di questi problemi , quindi dente cariato o rotto nel tempo che passa prima di recarsi dal dentista fate molta attenzione all’igiene orale che deve essere accurata e fate attenzione alla masticazione.

I denti rovinati dalla carie è le lesioni cariose

Un problema molto comune dei denti è sicuramente la carie, per questo è importante prevenirla con una corretta igiene orale, fatta con metodo e cura, vanno inoltre evitati gli zuccheri. Ancora per una maggiore prevenzione bisogna recarsi dal dentista il quale controllerà i denti con specchietto e sondina cercando segni di carie.

Se avete otturazioni le controllerà per vedere se qualche parte di questa si è scheggiata  e se si sta riformando una carie, ecc, quindi in caso di questi problemi curerà il tutto. Le lesioni cariose sono delle lesioni ai denti causate dalla carie che avrà corroso il dente appunto causando queste lesioni.

La carie è un problema infettivo che causa una demineralizzazione della sostanza organica che causa la formazione di una cavità.

Generalmente i denti più colpiti e quindi quelli più rovinati dalla carie sono molari inferiori e molari superiori.

L’attacco della carie parte sempre dallo smalto, poi passa alla dentina.  La carie quindi è una malattia di natura infettiva è determinata da vari fattori, il primo fattore che causa l’insorgenza della carie sicuramente è l’insufficienza di igiene orale.

Quando una carie viene localizzata bisogna recarsi dal dentista che quindi rimuoverà tutto il materiale cariato, dopodichè otturerà il dente ripristinando la forma del dente. Ricordiamo di non sottovalutare il problema della carie, appena sentiamo dolore ai denti o sentiamo cattivo sapore in bocca, rechiamoci subito dal dentista per una visita di controllo.

Tipi di carie : Carie Gengivale , Corona, Dentina, o Radice

Esistono 4 tipi di carie,in base alla zona del dente che intaccano:

  1. CARIA DELLE FESSURE

    È la tipologia di carie più comune,si insidia nelle fessure, intorno e dentro il dente,zone difficili da pulire con lo spazzolino.

  2.  CARIA DELLE SUPERFICI LISCE

    Questo tipo di caria si crea tra i bordi laterali dei due denti. Per scovare questa tipologia di carie il dentista ha bisogno di effettuare una radiografia,perché non è visibile con la semplice visita.

  3. CARIA GENGIVALE

    Chiamata anche caria del colletto, cioè appena sotto il bordo gengivale.Succede che la placca si accumula e di conseguenza la gengiva si irrita ed è più soggetta all’attacco di batteri e quindi si avrà la formazione di una carie sotto il bordo gengivale.

  4. CARIA DELLA RADICE

    Si verifica maggiormente nelle persone anziane che per forza di cose non adottano un’accurata igiene orale. La placca dopo aver attaccato le gengive ne causa l’irritazione,queste a causa dell’irritazione si ritirano e lasciano scoperta la radice che diventa così soggetta agli attacchi dei batteri.

Le carie vengono anche classificate in base al loro punto di insorgenza, ne esistono 5 classi:

  1.  CARIE OCCLUSALE:
     La carie che insorge sulla superficie del dente che noi usiamo per masticare,ed è anche la più comune
  2. CARIE BUCCALE:
    La carie che nasce sulla superficie rivolta verso le guance.
  3. CARIE LINGUALE:
    La carie che origina sulla superficie confinante con la lingua
  4. CARIE DISTALE:
    La carie che nasce tra due denti,che si trova però nel fondo della bocca
  5. CARIE MESIALE :
    La carie che origina sempre tra i due denti ma posizionata nella parte anteriore della bocca,cioè nel davanti 

Lascia un commento