Denti Piccoli

Denti piccoli , semicoperti dalle gengive

Può accadere che una persona abbia dei denti piccoli perche coperti dalle gengive, ma come ci si deve comportare in questa situazione? Prima di tutto bisogna recarsi dal dentista per un’esame accurato e quindi comportarsi di conseguenza. Generalmente questo tipo di problema, ossia quando si hanno dei denti piccoli coperti dalle gengive si risolve con una gengivectomia.

La gengivectomia è un intervento chirurgico  consistente nell’ asportazione della parete molle della tasca gengivale per procurare un accesso ai denti-piccolitessuti parodontali per interventi chirurgici, quindi è l’escissione chirurgica della gengiva a livello dell’attacco.

Per mantenere gengive e denti sani occorre avere una buona igiene orale, mangiare cibi duri e sani, evitare o limitare cibi ricchi di zuccheri, fare delle visite di controllo periodicamente, appena si avverte un problema, un dolore, una carie, ecc, recarsi subito dal dentista, non usare i denti per schiacciare o rompere le cose, come noci, noccioline, ecc, usare uno spazzolino da denti con la testa di piccole dimensioni per poter raggiungere tutte le superfici .

Ricostruzione denti piccoli o consumati

I denti piccoli o consumati possono dare problemi estetici e quindi portare a disagi sociali. Per risolvere questo problema possiamo ricorrere alla ricostruzione dentale. L’interevento di ricostruzione dentale dei denti piccoli o consumati è un intervento abbastanza semplice, generalmente si utilizza materiale composito oppure le faccette dentali.

OFFERTE ONLINE !!!

Gengive sanguinanti, cause e rimedi

Molto spesso crediamo che il semplice lavaggio dei denti, abbia risolto i nostri problemi dentari. Ed invece ci sbagliamo; anche la detersione dei denti se effettuata in maniera errata può portare a delle conseguenze, come il sanguinamento delle gengive. Infatti spazzolare troppo energicamente o poco frequentemente o in maniera errata l’apparato dentale, crea l’effetto contrario a quello che si intende raggiungere, costituendo le principali cause dei problemi alle gengive.

gengive-sanguinanti

Questa scorretta igiene orale non fa altro che far proliferare la placca o il tartaro lungo il colletto dei denti portando le gengive ad ingrossarsi, infiammarsi e sanguinare. Anche altre sono le cause che possono provocare tale disturbo come: l’uso eccessivo di aspirina, di anticoagulanti, come warfarin, acenocumarolo ed eparina, la carenza di vitamina C e K, la leucemia, il diabete, l’emofilia, la gravidanza, il fumo e la cattiva chiusura dei denti.

Denti piccoli e sanguinamento delle gengive

Il sanguinamento gengivale, se non curato in tempo, può portare a conseguenti malattie parodontali e addirittura alla perdita dei denti. Fin dai primi sintomi , bisogna chiedere l’aiuto dell’odontoiatra, che dopo aver valutato l’entità del problema, interverrà rimuovendo la placca batterica attraverso un’accurata pulizia , consigliando poi l’utilizzo di un collutorio apposito.

Potranno essere anche adoperati metodi direttamente a casa propria, come risciacqui con acqua ossigenata unita ad acqua naturale, oppure applicazione di una garza imbevuta di acqua fredda direttamente sulle gengive.

Rimane comunque il metodo più efficace, la corretta igiene orale eseguita in maniera appropriata da noi stessi, attraverso l’uso di uno spazzolino con setola morbida ed esercitando uno specifico movimento, facendo attenzione che sia quello indicato dal dentista , e l’utilizzo del filo interdentale.

Il segreto per evitare quindi fastidiosi sanguinamenti, è nelle nostre mani: occorre semplicemente lavare i denti in modo corretto evitando conseguenze più gravi causate dalla nostra stessa negligenza.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento