Implantologia dentale rischi, costi e consigli impianti dei denti

 

implantologiadnetalePer Implantologia dentale si intendono delle tecniche che servono a riabilitare i denti dei pazienti mediante l’utilizzo di impianti dentali.

Alcuni impianti sono formati da una vite che viene inserita nell’osso per rimpiazzare i denti mancanti. La maggior parte dell’impianti sono in titanio.

L’Implantologia o implanto-protesi è, quindi una disciplina che attraverso gli impianti dentali come corone, perni, ecc rimpiazza i denti.

Semplificando possiamo dire che un impianto dentale è una radice artificiale dove poi vengono ricostruiti i denti, si possono sottoporre tutti ad una terapia implantare, il rischio di rigetto è rarissimo, il dolore impiantocostigeneralmente è ben sopportato, la durata di un impianto è lunghissima.

L’Implantologia è una tecnica consolidata, serve anche a stabilizzare protesi totali. Gli impianti si integrano perfettamente con le ossa sia mandibolari che mascellari, oggi è possibile sempre sostituire i denti mancanti con l’Implantologia avanzata ostointegrata.

I costi di un impianto variano a secondo del paziente e dai denti da rimpiazzare. La tecnica dell’ implantologia dentale generalmente prevede la protesizzazione su impianti dentali in 2 fasi: la prima chirurgica, la seconda protesica.

Implantologia dentale complicanze e i rischi ai denti

Il piacere di masticare o di sorridere con sicurezza può essere seriamente limitato da una dentatura non completa. Le nuove tecniche in odontoiatria possono venire in nostro aiuto. L’implantologia vanta 50 anni di storia e di sperimentazione clinica e negli ultimi vent’anni si è evoluta in maniera particolare fino ad arrivare ai giorni nostri dove è possibile realizzare tutti i tipi di impianti necessari.

impiantocosti1Quindi secondo una valutazione delle quantità di osso, attraverso sistemi tridimensionali  e la possibilità di progettare l’inserimento degli impianti ancor prima di iniziare l’intervento, si possono creare delle arcate complete di 4-6-8 impianti.

Una volta realizzati gli impianti,  in un’unica seduta si possono sostituire e rimpiazzare intere arcate,  in questo modo il paziente può  andare via pienamente soddisfatto con una dentatura nuova, il più delle volte senza nemmeno rendersi conto di ciò che è stato realizzato proprio perchè questo tipo di intervento non causa dolore e gonfiore e nel caso questo trattamento fosse associato a tecniche di sedazione, molto spesso la condizione tempo non è percepita dal paziente.

L’impianto dentale è il sostituto della radice del dente andato perduto. La perdita dei denti è spesso associata alla perdita della giovinezza,della spontaneità e della sicurezza che esprimiamo tutti i giorni nelle relazioni interpersonali.

Riabilitando la funzione masticatoria di un paziente, si influenza non solo la capacità appunto di masticare e di mordere meglio i cibi, ma anche tutta quella che è la sua sfera emotiva e psicologica ridonandogli il piacere di sorridere.

L’intervento, come si è detto in precedenza, dura qualche ora in base al numero di denti da dover sostituire. Non è prettamente invasivo ma di sicuro, come per ogni operazione chirurgica,vi possono essere delle complicanze da dover affrontare solo dopo la fine di esso.

Spesso è necessario anestetizzare la zona interessata prima di introdurvi un impianto. Può capitare che dentiun eccesso di sedativo blocchi il labbro inferiore per lungo tempo portando alla perdità di sensibilità. Può anche accadere che l’impianto non si integri correttamente e che quindi venga fuori prima ancora di essere caricato.

La caduta dell’impianto può avvenire anche se la vite non è ben inserita o se si rompe durante il fissaggio. E’ possibile poi che vi sia la perimplantite vale a dire l’infiammazione della zona circostante l’impianto.

Questa infezione batterica può quindi andare a “mangiare” l‘ osso al di sotto dell’impianto fino a far cadere quest’ultimo dopo poche settimane. L’emorragia è poi il rischio che nella maggior parte dei casi avviene durante la fase preparatoria della zona da trattare. Non bisogna però preoccuparsi perchè l’immissione dell’impianto bloccherà la fuoriscita di sangue.

E’importante comunque che un individuo si rivolga ad un odontoiatra specializzato scritto all’albo per sottoporsi a questo intervento che deve essere effettuato con tutti strumenti sterilizzati innanzi tutto per l’igiene del paziente, e poi per evitare altri danni nel caso vi siano eventuali complicanze durante il trattamento.

L’alternativa all’implantologia dentale è rappresentata dalle dentiere, queste possono essere parziali o totali, fisse o mobili . I costi delle dentiere variano dai 1000 ai 3000 euro.

Implantologia dentale costi: 

Semplifichiamo  i costi dell’implantologia dentale , ricordando che questi costi sono indicativi e possono variare in base a vari fattori.

  • Il costo per un impianto dentale singolo dai 500 ai 1500 euro.
  • Il costo per un impianto dentale singolo compreso di corona dai 1000 ai 2500 euro.
  • Il costo dell’implantologia dentale per un intera arcata varia dai 6500 ai 10000 euro.

Ricordiamo ancora che i costi sono indicativi e possono variare notevolmente, per un’idea precisa occorre recarsi dal proprio dentista di fiducia e dopo una visita di controllo farsi fare un preventivo esatto dei costi dell’impianti dentali di cui abbiamo bisogno!

Altre informazioni sull’implantologia dentale:

You must be logged in to post a comment