Placca Batterica

Placca dentale batterica cos’è e come rimuoverla

placca dentaleLa placca batterica non è altro che un insieme di batteri che va a formare una pellicola che si attacca sulla superficie dei denti.

Generalmente è più facile che si formi tra gli spazi dei denti o comunque sugli spazi più difficili da raggiungere con lo spazzolino.

L’accumulo di placca può portare a infiammazioni gengivali, infatti questa può agire direttamente sulla gengiva e sui tessuti di sostegno del dente, oppure indirettamente, calcificandosi e formando il tartaro. Alcune volte l’accumulo di placca può portare alla gengivite.

Quando la placca batterica si accumula sulle gengive queste possono ritirarsi dal colletto del dente creando una tasca in cui si annidano batteri che a lungo andare possono essere pericolosi per la salute dei denti. Il tartaro deve essere rimosso solo con appositi strumenti da uno specialista.

OFFERTE ONLINE !!!!

Placca batterica dentale combatterla e prevenirla

Il video mostra varie dentature con placca batterica, con alcuni articoli che spiegano cos’è la placca e come prevenirla. La placca batterica è una patina trasparente formata da batteri che si fissa saldamente ai denti.

Se trascurata può portare a carie, per prevenire la placca dentale e tutte le altre malattie dentali la prima regola è quella di avere una regolare igiene orale quotidiana.

In commercio sono disponibili delle compresse che mettono in evidenza la placca, in questo modo ci si può rendere conto dove i denti vanno spazzolati in maniera più insistente.

Ricordiamo che la placca deve essere rimossa, altrimenti questa può portare al tartaro, bisogna fare attenzione perchè il tartaro generalmente si sviluppo in parti dove non è visibile bene. La rimozione della placca e del tartaro diventa un obiettivo importante per una igiene orale ottimale.

Consigli per mantenere i denti sani, senza placca batterica e la bocca pulita e profumata

placca-battericaSicuramente la cosa più importante da fare per mantenere  e prevenire le malattie della bocca è quella di fare una buona igiene orale.

Non basta lavarsi i denti, bisogna lavarsi in modo corretto, costante, con il giusto movimento esercitando con lo spazzolino la giusta pressione, non bisogna mai spazzolare i denti con un movimento orizzontale forte e vigoroso.

Occorre poi usare la punta dello spazzolino per pulire la  superficie interna dei denti. Poi i denti vanno lavati tutti i giorni dopo qualsiasi pasto, il movimento dello spazzolino deve essere dall’alto verso il basso per i denti superiori e viceversa per quelli inferiori, con una pressione media, altrimenti c’è il rischio di danneggiare le gengive.

Possiamo per aumentare l’igiene orale usare il collutorio una volta al giorno, è consigliabile anche usare il filo interdentale. Altri accorgimenti da avere per mantenere i denti sani sono:

  • -non mangiare troppi cibi zuccherati, soprattutto quelli gommosi o appiccicosi,
  • -mangiare dopo i pasti frutta e verdura dura che aiuta alla pulizia dei denti,
  • -non fumare o almeno ridurre il numero di sigarette.

Inoltre è importante andare dal dentista per visite di controllo, appena sentite dolore o fastidio recatevi subito dal dentista.

Lo spazzolino utile strumento per eliminare la placca dentale batterica

Lo scopo dell’uso dello spazzolino ( insieme agli altri strumenti come dentifricio , filo interdentale, ecc), è laplacca rimozione delle particelle di cibo e della placca.

Quindi eliminando i residui di cibo si limita lo sviluppo di batteri, rimuovendo la placca si proteggono i denti e le gengive da danni maggiori.

Con lo spazzolino pero’ si può rimuovere la placca batterica delle superfici esterne, ma non quella che si forma negli spazi tra denti o sotto il bordo gengivale, in questo caso occorre usare il filo interdentale.

In ogni caso si consiglia la pulizia dei denti dal dentista e quindi l’eliminazione della placca dentale almeno una volta all’anno.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento