Origine della Carie

Origine della Carie, come si forma e come si previene

Ci sono molte teorie su come si origina la carie, molte di queste affermano che questa dipende da processi microbici, altre che dipenda dalla qualità della saliva, o che derivi da una carenza di igiene orale, ecc.

origine della carie

Alcune teorie poi affermano che la carie sia un riflesso organico, ossia un disordine interno dell’individuo. Concludendo diciamo che per prevenire la carie, bisogna unire una buona igiene orale, con un corretto uso dello spazzolino, del filo interdentale ecc, con un controllo periodico ovviamente fatto da specialisti e un buon equilibrio psichico.

Dalla relazione psico-morfologica dentaria si può leggere la storia di un individuo, osservando un dente, analizzando la forma, la fisiologia ecc, si possono capire molte cose di una persona. I dentisti non sono ancora consapevoli di cosa può esprimere una carie. E’ comunque un modo che ha il corpo per esprimere un malessere.

OFFERTE ONLINE !!!!!

Comunque perchè la carie compaia  ci deve essere uno stato tossiemico che si traduce in una iperacidificazione dell’organismo, questa può essere rimossa  solo con strumenti chirurgici.

Ricordiamo inoltre che la causa  principale della formazione della carie è la placca batterica, quindi per prevenire la carie bisogna fare molta attenzione alla placca. Visite periodiche dal dentiste sono molto importanti per la cura e la prevenzione delle malattie dei denti e della bocca.

Origine della Carie : Conseguenze carie ai denti e come fare prevenzione

Che gli zuccheri abbiano un ruolo nell’ incidenza della carie è noto da secoli ma la ricerca scientifica ancora non è in grado di dimostrare che più zuccheri si assumono maggiore è il rischio della carie. Lo zucchero è uno strato ormai molto apprezzato dai batteri cariogeni che risiedono nella placca dentale in particolare gli streptococchi mutans.

origine della carieL’acido prodotto dall’ utilizzazione degli zuccheri da parte batteri induce la demineralizzazione della superficie dello smalto.

Il dente diventa più suscettibile all’invasione batterica ed è questo il momento più critico in cui quantità e frequenza di consumo degli zuccheri fa la differenza.

Negli ultimi decenni però il consumo di questi è aumentano mentre, al contrario, l’incidenza della carie è diminuita sensibilmente nella popolazione adulta, non tanto nei bambini dove la prevenzione dovrebbe iniziare molto presto, da quando siamo molto piccoli.

Infatti c’è una correlazione fra la salute orale della mamma e quella del bambino ancor prima che escano tutti i dentini. Si è dimostrato scientificamente che il tipo di batterio che è presente nella bocca della mamma ,sarà quello presente con lo stesso tipo genetico anche nella bocca del bambino.

Questo vuol dire che la mamma deve curare particolarmente la propria igiene orale per non avere carie perchè le sue carie saranno fortissimo fattore di rischio per la salute orale del suo bimbo.

La prevenzione della carie comincia anche a tavola perchè le carenze alimentari di alcuni nutrienti come proteine, sali minerali o grassi essenziali possono condizionare l’integrità dei denti,dell osso e dei tessuti circostanti.

Nella quotidianità è necessario limitare l’assunzione di alimenti che contengano zuccheri a non piu di quattro volte al giorno.Se sono più liquidi, è meglio,risulteranno meno cariogeni perchè hanno minore permanenza nel cavo orale.

Ma le bevande zuccherate che si consumano lentamente, (tè, tisane…), sono ad alto rischio non solo per ilcarie12 contenuto di zuccheri ma anche per la forte acidità che dà inizio alla demineralizzazione dello smalto.

Ad esempio la Coca Cola ha un’acidità simile al succo di limone ma questa non viene avvertita proprio a causa dell’alto contenuto di zuccheri.

Anche gli alimenti che non si percepiscono dolci ma possiedono carboidrati, sono cariogeni come ad esempio la banana, il pane, la pasta, le patate, la frutta secca,il riso o i crakers.

 Le buone notizie però non mancano:è provato scientificamente che il cioccolato ha proprietà anticariogene come anche la liquirizia.

L’abitudine di terminare il pranzo con il formaggio può essere sicuramente utile per tamponare l’acidità della frutta e quindi a prevenire la carie. Il famoso proverbio del contadino di accostare il formaggio alle pere,trova quindi anche una dimostrazione scientifica.

Bisogna dunque stare attenti ai cibi che ingeriamo,scegliamoli con cura,non abusiamo degli zuccheri e ovviamente laviamo bene i denti e la bocca dopo ogni pasto utilizzando lo spazzolino e facendo infine sciacqui con collutorio.

Origine della carie il trattamento

Ricordiamo che il problema della carie ai denti è un problema molto complesso, questa patologia dei denti deve essere assolutamente trattata. In generale quanto prima si scopre una carie , più veloce sarà il trattamento, per questo è importante fare delle visite di controllo dal dentista almeno una volta all’anno.

trattamento della carie

In questo modo eventuali carie vengono scoperte in fretta, il trattamento risulterà cosi’ più veloce e meno complesso. Come detto prima è importante la prevenzione della carie, quindi raccomandiamo un buona e quotidiana igiene orale.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento