La Carie ai denti, conseguenze sintomi e terapia 

dente cariatoLa carie ai denti è un processo distruttivo che provoca una degenerazione delle strutture esterne del dente, questa malattia è molto diffusa colpisce tantissime persone almeno una volta nel corso della vita. Il dente cariato appare con  una zona di corrosione che  può essere semplice o penetrante. Inizialmente la carie è asintomatica, dopo può presentare dolore, gonfiore, alitosi,  sensibilità al caldo, al freddo, al dolce e all’acido, man mano che la carie diventa più profonda il dente diventa sempre più sensibile e il dolore aumenta fino a diventare fortissimo e intenso.

Per curare i denti cariati vi è la rimozione dei tessuti interessati successivamente vi è otturazione con apposito materiale della cavità provocata dal processo carioso. Per prevenire questa malattia  bisogna fare molta attenzione all’ igiene orale, evitare di assumere molti zuccheri, quindi cercare di fare delle diete adatte e effettuare  periodiche visite dentistiche.

Le carie prossimali :occlusale linguale buccale mesiale e distale 

I denti sono molto importanti per questo è opportuno prevenire le malattie dentali e della bocca.  La prima cosa per prevenire i problemi ai denti è l’igiene orale.

fasi della carie

Per prevenire la carie ai denti  per esempio occorre usare in maniera corretta lo spazzolino dopo ogni pasto, usare anche il filo interdentale, usare integratori al fluoro, importantissimo e racarsi almeno due volte all’anno dal dentista per visite di controllo.  La carie può formarsi in diverse parti del dente, proprio per questo le carie vengono classificate in:

  • Carie Distale, è la carie che si forma sulla superficie tra due denti, rivolta verso il fondo della bocca.
  • Carie Mesiale, rivolta verso l’apertura della bocca.
  • Carie Buccale, è la carie che si forma sulla superficie verso le guance.
  • Carie Linguale, che si forma rivolta verso la lingua.
  • Carie Occlusale, si forma sulla superficie masticatoria.

Le cause della carie sono molteplici, tra queste in primis, troviamo una cattiva igiene orale, forma e posizione dei denti, ereditarietà ed alimentazione. La carie comincia dallo smalto fino a prenetrare via via più a fondo. I principali batteri responsabili della lesione cariosa sono lo Streptococco mutans e il Lattobacillo.

La carie viene curata dal dentista, che dopo vari esami accurati, eliminerà tutte le tracce di carie, successivamente preparerà il dente per poi otturarlo. Il dente viene restaurato con materiale scelto in base alla posizione della cavità ottenuta, in caso di pulpite il dente deve essere devitalizzato.

Malattie della bocca: diagnosi precoce della carie ai denti. 

ciclo della carieI sintomi della carie sono : la sensibilizzazione della parte attaccata, nevralgia, ecc. tutti sintomi che ci segnalano la carie quando ormai si è formata. Il video propone una diagnosi precoce della carie con un laser che permette di vedere la carie già agli esordi.

La diagnosi delle lesioni cariose è molto importante in quanto permette di agire ed otturare il dente e quindi guarirlo. La carie è un processo distruttivo che intacca dapprima lo smalto propagandosi sempre più in profondità fino a distruggere il dente. Di solito la carie viene causata dagli acidi che si formano nella bocca, dalla placca batterica e da una scarsa igiene orale.

Carie dentale ai denti da latte o decidui quali sono le cause 

Spesso si pensa che le carie colpiscano solo le persone in età adulta. Ciò non è in realtà veritiero. Anche nei bimbi o comunque nei giovani possono presentarsi carie nei denti da latte ed è bene rimuoverle anche se poi questi denti, col tempo, cadranno naturalmente.

I denti decidui hanno delle funzioni molto importanti e non devono essere assolutamente trascurati. Certamente se il dente già dondola e sta per cadere prima che la carie possa recare danni, non è necessaria la rimozione di essa, in caso contrario è bene procedere ad una cura specifica anche perchè una carie che colpisce un dente da latte può giungere in breve tempo ad attaccare un dente definitivo.

Le carie nei denti da latte spuntano dopo un paio d anni dalla formazione dei primi dentini, intorno al quarto anno di nascita. Le cause sono sempre le stesse per qualsiasi fascia d età: zuccheri , formazione di batteri e comparsa della placca.

Gli zuccheri a contatto con lo smalto dei denti creano un ambiente acido che favorisce l’insorgere delle carie. Ma spesso capita che non sia il bambino ad assumere direttamente sostanze che contaminino la nostra bocca. Capita più frequentemente, soprattutto in tenera età , che siano i genitori, la madre in genere, ad contagiare il bimbo (nel caso in cui i genitori avessero il cavo orale infetto) .

Un allattamento prolungato , sia al biberon che al seno materno, può essere all’ origine di questa patologia ma può anche presentarsi quando si assaggiano,ad esempio, le pappette del bimbo imboccandolo poi con lo stesso cucchiaio oppure inserendo nel cavo del bambino qualsiasi strumento precedentemente contaminato come un ciuccio che abbiam pulito con la nostra saliva .

Insomma,proprio la saliva ,che può avere acidità diverse a seconda del soggetto,risulta essere il “miglior “ mezzo per il trasferimento di germi e batteri. I mascellari anteriori e i molari caduchi sono quelli più soggetti ad attacchi batterici a causa delle modalità che ha un bambino piu o meno piccolo , di succhiare, masticare e inghiottire.

E’ bene, come giustamente si dice, prevenire più che curare quindi integriamo nell’ alimentazione di nostro figlio del fluoro,in gocce o compresse,in modo da avere una buona profilassi per combattere l‘ insorgere della carie ai denti.

Stiamo ben attenti a non far si che ingeriscano sostanze contaminate da germi(passiamo tutto sotto l’acqua prima che lo introducano in bocca), limitiamo l’assunzione di zuccheri soprattutto caramelle e dolciumi vari e spazzoliamogli i denti, dalla gengiva in giù , dopo ogni pasto. Seguendo queste semplici regole, sarà possibile tenere il dentista alla larga dato che spesso, com’è risaputo, i bambini ne hanno paura.

You must be logged in to post a comment