Trattamento della Carie

Trattamento e formazione della Carie, le cure ed i sintomi 

Nella placca si annidano dei batteri che producono sostanze acide che attaccano i denti formando dei fori: LE CARIE. Se le carie, non vengono curate si diffondono attraverso i vari strati del dente.

Trattamento e formazione della Carie

L’erosione dopo aver attraversato la parte superficiale del dente arriva a penetrare lo spessore dello smalto fino a raggiungere la dentina ed è proprio quando la carie è arrivata a questo livello che si avverte il dolore, simile a delle scosse elettriche. Il dolore sarà più accentuato nel momento in cui si mangia qualcosa di troppo freddo o qualcosa di troppo caldo o qualcosa di dolce (è primo sintomo di caria).

Carie i vari stadi 

Lo stadio successivo della carie non curata è l’arrivo di quest’ultima alla POLPA, cioè la carie si diffonderà fino alla polpa del dente, che rappresenta la vita del dente,vita in quanto si occupa del nutrimento della dentina.(si potrebbe anche sviluppare un infezione a livello della polpa,chiamata: PULPITE, infiammazione provocata dalla penetrazione della caria ma anche da fattori traumatici,tossici e infettivi).

Quindi ricapitolando la carie arriva alla polpa del dente la infetta, di conseguenza la infiamma, si capiscemolare che c’è l’infiammo perché attorno al tessuto che circonda la radice si crea del pus,quando la produzione di pus è eccessiva si forma un ASCESSO, infezione molto grave perchè l’infiammo potrebbe diffondersi nell’osso della mascella e scavare una fistola,un piccolo canale attraverso la gengiva e poi nell’osso.

Per evitare tutto questo recatevi dallo specialista nel momento in cui l’infezione causerà gonfiore o una tasca,a volte capita anche che l’ascesso si apra facendo fuoriuscire il pus, di conseguenza diminuisce il gonfiore e il dolore scompare avendo l’illusione che il dente sia guarito e l’ascesso sia scomparso, in realtà è successo che sia il dente,sia la sua polpa interna sono come morti.

OFFERTE ONLINE !!!!

Trattamento e formazione della carie : come vanno curate le carie dentali

La predisposizione alla carie può essere di tipo ereditario ma può anche derivare da una mal disposizione dei denti all’interno del cavo orale.In alcuni casi i denti possono infatti presentarsi storti o molto vicini fra loro e quindi la pulizia risulta difficile. La carie insorge a causa di svariati fattori. Sicuramente la placca batterica è il fattore predominante.come curare le carie

La placca è prevalentemente costituita da residui di cibo, saliva e i vari germi e batteri che si vanno a stagnare nella zone a cui prestiamo meno attenzione alla cura. Il lattobacillo e lo steptococco mutans hanno il piu alto potere cariogeno perchè, il primo è in grado di aderire allo smalto chiamando a se tutti i batteri mentre il secondo,per la loro forte acidità,va sciogliere piano piano lo smalto dei denti fino ad arrivare ad intaccare la dentina.

L’acidità della saliva,diversa da soggetto a soggetto ,sicuramente influisce sulla formazione della carie.Il primo sintomo che ci allerta della presenza di una carie è sicuramente di tipo visivo.vedremo infatti che la superficie del dente cariato presenterà una colorazione marroncina-nera.

Sensibilità ai denti, indicatore della Carie

carie-dentaria1La sensibilità al caldo o freddo in quella zona della bocca è sicuramente un campanello d’allarme che deve incitarci a recarci da un dentista. In base al tipo di carie,si agirà diversamente per rimuoverla. Nel caso essa sia solo superficiale,si utilizzerà un trapano che piano piano andrà a scavare il dente fino a rimuovere tutto il materiale infetto.

Successivamente verrà inserita una resina per ripristinare la forma originale del dente.Nel caso in cui la carie sia profonda e vada quindi ad intaccare anche la radice del dente,si dovrà effettuare una devitalizzazione.Verrà inizialmente trapanato il dente effettuando una pulitura per lo piu superficiale.

Verranno poi eliminati i vasi e i nervi fino all’apice del dente consentendo la rimozione del tessuto pulpare. Infine si riempirà la zona forata con cementi specifici o materiali inerti come ad esempio una resina naturale termoplastica quale la guttaperca calda.La rimozione della carie avviene sempre sotto anestesia locale

OFFERTE ONLINE !!!!

Cura e Trattamento della Carie , come eliminarla 

Il primo sintomo che indica che la carie ha fatto la sua comparsa è sicuramente un leggero dolore… La carie è una malattia infettiva dovuta sia a fattori di ordine generale sia a fattori locali. A questa malattia infettiva sono soggetti tutti, uomini, donne, senza differenze di età. Una volta localizzata la carie questa viene curata, quindi il dente viene trapanato dal dentista , dopodichè rimuove tutto il materiale infettato.

trattamentodellacarie12Una volta rimosso il materiale carioso il dente viene otturato. Quindi il dentista quando ottura il dente , riempie la cavità e ripristina la forma originale del dente. Di solito prima del trattamento della carie, il dentista somministra un anestetico locale che agirà solo nella zona interessata.

E’ diverso dall’anestetico generale che agisce su tutto l’organismo. Per le otturazioni vengono impiegati diversi materiali, questo dipende dal caso e generalmente dai denti da curare. Il materiale più utilizzato è sicuramente l’amalgama.

Altri materiali utilizzati per le otturazioni sono i cementi di silicato e i compositi. Se il dente è cariato profondamente il dentista userà un intarsio, che verrà inserito nella cavità del dente. L’intarsio può essere in ceramica, in materiale ceramico – metallico, in oro.

Ricordiamo che quanto più la carie avanza verso la polpa, più si indeboliscono i mezzi di difesa, quando raggiunge la polpa questa si infetta, intorno al tessuto poi si può creare del pus, finchè la polpa non è stata raggiunta si può tentare di salvare il dente.

Lascia un commento