Afte Bocca

Afte della bocca , le placche e le infezioni della bocca

Le Afte della bocca sono delle lesioni superficiali di colore giallo. Sono dolorose, possono presentarsi singole o a gruppo. Queste placche in bocca sono caratterizzate da lesioni del diametro di pochi mm. interessano di solito il vestibolo della bocca.

Le cause delle afte sono ancora sconosciute, comunque possono apparire in seguito  a troppo consumo di alimenti aftosi, o in seguito a delle irritazioni della cavita orale. Le afte sono un’affezione molto comune, possono comparire nel periodo adolescenziale con una prevalenza simile in entrambi i sessi.

afte

Le afte più comunemente chiamate placche o infezioni della bocca possono riguardare anche i bambini, queste placche i sono molto fastidiose possono comparire nel bambino tra il quinto ed il decimo anni, guariscono generalmente  in 7/10 giorni. Se la placca non guarisce entro 10/12 giorni conviene consultare il medico. L’afta della bocca viene chiamata anche Afta Boccale o Ulcera Aftosa o Stomatite Aftosa.

OFFERTE ONLINE !!!!

Afte in bocca come curarle

Le afte o placche della bocca sono molto comuni, generalmente compaiono sulla lingua, all’interno delle guance o sulle labbra. Per curare questo tipo di disturbo occorre recarsi dal medico e seguire il trattamento prescritto in quanto non vi è una cura generica che possa andare per per tutti.

In ogni caso per si possono usare anestetici locali da applicare sulla parte interessata per calmare il dolore, oppure usare antistaminici  orali per dare un po’ di sollievo. Un aiuto notevole possiamo trovarlo nei rimedi delle nonna per curare appunto l’afte della bocca vediamone alcuni :

Rimedi veloci della nonna per curare le afte, le placche e le infezioni della bocca

Per curare l’afte e le placche in modo naturale possiamo usare prodotti a base di aloe vera o per meglio dire il gel estratto direttamente dalla pianta. Quindi prendete una foglia di pianta di aloe vera, spezzatela in più parti e prendete il succo che ne esce, mescolatelo con un po’ di acqua fino a fare una pappina, mettete questa pappina direttamente sulla placca.

Altro rimedio naturale è il propoli, ( reperibile in erboristeria ), questo va messo direttamente sulla ferita, oppure ancora possiamo utilizzare tè nero o il timo. Quindi dopo aver fatto il te’ nero, sciacquiamo  la bocca con questo per due o tre volte, in alternativa utilizziamo il  decotto di timo.  Questi rimedi non sostituiscono i medicinali,  sè l’afte non passa si consiglia di rivolgersi dal medico di fiducia o dal dentista.

Parodonto parodontite e parodontosi

Il Parodonto è costituito dall’ insieme dei tessuti che sostengono il dente, quindi un dente è situato nel parodonto, che è formato dalla gengiva e dall’ osso. Il parodonto è costituito da più strati che proteggono i nostri denti, più precisamente da legamento alveolare, osso, gengiva e mucosa.

La Parodontite è la malattia del parodonto è una malattia progressiva delle gengive e dell’apparato atto a sostenere i denti, inizia con l’infiammazione della gengiva, di solito la causa principale è la placca, poi  anche il tartaro e la carie. L’eziologia della parodontite è simile a quella della gengivite. La parodontite provoca le tasche gengivali ed è la versione acuta della parodontosi.

La Parodontosi è un processo distrofico dei tessuti del dente, può portare alla mobilità del dente e quindi alla caduta dei denti. Raccomandiamo sempre di mantenere una dentatura ed una bocca pulita e sana  con l’igiene orale, fate attenzione inoltre al tartaro ed alla placca.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento